Indice del contenuto

  1. Impianto dentale: dolore post operatorio e tempi di recupero
  2. Cosa mangiare dopo l’inserimento di un impianto dentale
  3. Perché il dolore ad un impianto si manifesta anche dopo anni dall’inserimento?
  4. Come riconoscere i sintomi di infezioni dell’impianto dentale: dolori, arrossamenti e sanguinamenti gengivali
  5. Dolori impianto dentale durante la masticazione
  6. Arrossamento e sanguinamento della gengiva
  7. L’implantologia dentale e la prevenzione
  8. Pulizia dei denti con Idropulsore Oral-B
  9. Igiene dentale con Periofloss Curaden

Iniziamo con il dire che la metodica implantare è una metodica affidabile e predicibile da oltre 30 anni, che ha permesso di curare milioni di pazienti in maniera più che soddisfacente, da un punto di vista sia funzionale che estetico. Tale metodica fu proposta da Per-Ingvar Brånemark circa nel 1980.

Gli impianti dentali utilizzati avevano superfici lisce inizialmente. Poi la richiesta sempre più pressante dei pazienti di avere un impianto dentale rapido (l’inserimento nello stesso giorno dell’impianto, della connessione implantare e della corona), hanno determinato la commercializzazione di superfici dell’impianto ruvide, che garantivano una maggiore velocità di osteointegrazione. Tuttavia queste superfici, nonché il mancato rispetto dei tempi biologici di osteointegrazione con graduale carico masticatorio, ha portato negli ultimi 5/6 anni a rilevare sempre più problemi agli impianti.

IMPIANTO DENTALE: dolore post operatorio e tempi di recupero

Le procedure usate durante l’intervento, la qualità dei materiali utilizzati insieme all’esperienza del chirurgo implantologo permettono di evitare qualsiasi tipo di dolore post-operatorio vicino all’impianto dentale e di ridurre considerevolmente i tempi di ripresa.

Inoltre una completa anamnesi della salute compreso stile di vita ed emotività, eventuali analisi del sangue, Tac Dentalscan, completano il quadro pre intervento e consentono se necessario di interfacciarsi con eventuali specialisti di riferimento del paziente, programmando un quadro post operatorio che sia il migliore possibile, senza dolore o imprevisti.

Un corretto decorso post operatorio vede un tempo di circa 3 mesi (soggettivo) per avere una perfetta osteointegrazione tra osso mascellare o mandibolare ed impianto ed avere così con un graduale carico masticatorio (corona provvisoria e a seguire corona definitiva) che dia i presupposti di un intervento di successo e predicibile.

COSA MANGIARE DOPO L’INSERIMENTO DI UN IMPIANTO DENTALE

Sicuramente si consiglia un’alimentazione a consistenza modificata, ossia un’alimentazione che veda l’inserimento di cibi morbidi. Non dimentichiamo infatti che il carico masticatorio su un molare è di almeno 80 chilogrammi ogni centimetro quadrato.

Se ciò avviene nei tre mesi successivi all’inserimento dell’impianto dentale la sua osteointegrazione ne risulterà molto probabilmente compromessa.

Cosa mangiare dopo l’inserimento di impianti dentali

Cosa mangiare dopo l’inserimento di impianti dentali

PERCHÉ IL DOLORE AD UN IMPIANTO SI MANIFESTA ANCHE DOPO ANNI DALL’INSERIMENTO?

Dopo un lasso di tempo (chiamato long term) che varia dai 6 ai 9 anni si manifesta dolore all’impianto dentale a causa di batteri che si depositano sulla superficie ruvida dell’impianto causando la perimplantite.

Questa patologia porta ad una retrazione dell’osso di sostegno all’impianto (quindi un serio danno biologico) sino all’espulsione dello stesso, che porta alla dovuta estrazione dell’impianto.

Non stiamo parlando di un “rigetto dell’impianto dentale” poiché il rigetto è una risposta immunitaria in caso di trapianto, non di impianto il cui materiale è il titanio, assolutamente biocompatibile.

Dolori all’impianto anche dopo anni dall’inserimento

Dolori all’impianto anche dopo anni dall’inserimento

COME RICONOSCERE I SINTOMI DI INFEZIONI DELL’IMPIANTO DENTALE: DOLORI, ARROSSAMENTI E SANGUINAMENTI GENGIVALI

Dolori impianto dentale durante la masticazione

Se un impianto ha un’infezione portata da batteri si avverte dolore sull’impianto dentale durante la masticazione, fino a sentire mobilità dello stesso impianto. Ciò significa che è compromesso l’impianto nella sua parte più profonda (apicale). Esistono delle cure da praticare ma è necessario sapere che hanno esito positivo circa nel 50% dei casi. A seconda del caso l’implantologo e il parodontologo attiveranno un protocollo differente e specialistico

Arrossamento e sanguinamento della gengiva

Se invece vediamo arrossamento della gengiva o sanguinamento della stessa l’infezione è ancora superficiale e può essere trattata più efficacemente e con esiti migliori. Tuttavia non si accusa dolore e si è portati a sottovalutare questo sintomo molto importante. L’igienista può in questo caso utilizzando il laser e degli spazzolini al titanio per pulire bene la parte che inizia, per effetto dei batteri, ad arrossarsi.

La perimplantite ha dunque delle cause ben specifiche e dei rimedi altrettanto specifici.

Tuttavia l’implantologia dentale è una scienza molto ben conosciuta da ottimi medici implantologi specializzati che sapranno consigliarvi in merito a tali rischi implantari, prevenendoli ed evitandoli.

Arrossamento e sanguinamento della gengiva

Arrossamento e sanguinamento della gengiva

L’IMPLANTOLOGIA DENTALE E LA PREVENZIONE

Attualmente dunque per evitare di avere impianti dentali doloranti possiamo fare moltissimo.

1-innanzitutto l’implantologo deve prestare particolare attenzione ai pazienti a rischio, ossia pazienti che hanno sofferto di parodontite (piorrea) che deve essere curata PRIMA di inserire qualsiasi impianto dentale, o ai pazienti diabetici o ai pazienti che fumano da abbastanza a parecchio, regolarmente.

2-utilizzare impianti con superfici lisce e attendere i tempi corretti di osteointegrazione per effettuare il completo carico masticatorio, dando le corrette indicazioni in merito.

3-con una buona scuola di igiene insegnare al paziente tutte le corrette manovre di igiene dentale implantare con periofloss ed idropulsore per un’igiene assoluta, determinante e necessaria.

Pulizia dei denti con Idropulsore Oral-B

Pulizia dei denti con Idropulsore Oral-B

Pulizia dei denti con Idropulsore Oral-B

Igiene dentale con Periofloss Curaden

Igiene dentale con Periofloss Curaden


Igiene dentale con Periofloss Curaden

4-attuare un controllo di monitoraggio a seconda del paziente ogni 3/6/12 mesi con sedute di igiene e radiografie mirate sui singoli impianti, utilizzando tecniche molto precise e attente, operando in ambiente con igiene e strumentazione rigorosamente controllata.

Tornare quindi a tecniche meno aggressive e frettolose ma più certe e predicibili, nel rispetto dei tempi biologici di osteointegrazione e con la dovuta attenzione al tipo di osso del paziente, visibile solo con una TAC Dentalscan.

 

La linea implantare Straumann con garanzia a vita nel mondo ha questa caratteristica.

Roxolid Straumann lega in zirconio e titanio superficie liscia

Roxolid Straumann lega in zirconio e titanio superficie liscia

Pure Ceramic Straumann in zirconio superficie liscia

Pure Ceramic Straumann in zirconio superficie liscia

Per informazione la percentuale di impianti osteointegrati nel periodo lungo di Straumann è del 98%, nella Clinica del Benessere Dentale è del 99,35%.

Tutti gli implantologi che usano Straumann fanno parte dell’ I.T.I., il team di implantologia dentale mondiale più conosciuto e più attivo nella ricerca e nello scambio di informazioni.

Anche per questo la garanzia sugli impianti Straumann è a vita nel mondo.

 

VUOI CONOSCERE LA NOSTRA ECCELLENZA IN IMPLANTOLOGIA?

 

Video di un classico caso di mancanza di un dente: ponte tradizionale o impianto?

 

 

 

Ogni persona è unica e presenta una situazione clinica differente, che va valutata in tutti i suoi aspetti. Siamo consapevoli di quanto sia importante avere un’idea chiara e dettagliata dei costi prima di intraprendere una qualunque cura dentale o medica in generale; proprio per questo motivo presso la nostra clinica la Visita Dentale di controllo o prevenzione è Senza Impegno e Gratuita.

E’ l’atto medico fondamentale per avere chiara la propria situazione in merito alla salute orale e alle cure necessarie per ripristinarla. Puoi fissare un Appuntamento ed un medico odontoiatra specialista potrà valutare il tuo caso specifico, illustrandoti il tuo Piano di Cura Personalizzato.

Relativi costi e soluzioni di pagamento ti verranno ampiamente descritti in sede di visita, naturalmente senza alcun impegno da parte tua. Clicca il bottone qui sotto, Invia la tua Richiesta di Prenotazione e Verrai ricontattato dal nostro personale di reception.