Odontoiatria Estetica: Faccette dentali, sbiancamento e ornamenti dentali

demi moore faccette dentali

Cos’è l’odontoiatria estetica?

In odontoiatria, l’estetica è l’insieme di teorie che rimandano al concetto di “bellezza” di un restauro protesico che viene realizzato creando e scegliendo le forme e i colori ideali. L’estetica è un insieme di elementi oggettivi e soggettivi, regolati dai principi sui quali si fondano i concetti di bellezza e di attrattività.

Per odontoiatria estetica si intende quindi:

  • L’insieme di terapie finalizzate al miglioramento dell’aspetto di uno o più denti, dei tessuti orali e/o periorali.
  • Lo studio e la realizzazione di restauri dentali che, seppur necessari a seguito di problemi dentali come fratture, carie o mancanza di denti, ristabiliscono o migliorano l’aspetto estetico.

A voler quindi essere rigorosi, il concetto di odontoiatria estetica è collegato a tutte le terapie protesiche, considerando che l’obiettivo dovrebbe sempre essere l’ottenimento, oltre che di una funzionalità e di una biologia ottimali, anche di un aspetto gradevole.

Le faccette dentali sulla parte frontale del sorriso rappresentano un’opzione eccezionale per ripristinare funzionalità ed estetica, come lo è lo sbiancamento dentale o l’applicazione di gioielli dentali.

Le faccette dentali

La faccetta in ceramica è una soluzione clinica per correggere o migliorare la forma ed il colore dei denti naturali.

Le faccette dentali possono essere applicate su denti singoli o su gruppi di denti, dopo un attento studio delle esigenze del paziente e delle possibilità di realizzazione.

image003

Come si applicano le faccette dentali?

Si tratta di un trattamento di estetica dentale che prevede la realizzazione di restauri in ceramica molto sottili, pochi millimetri , che vengono incollati con una tecnica adesiva molto accurata, ponendo la massima attenzione alle varie fasi di condizionamento delle superfici sia del dente che del restauro, con un assoluto controllo dell’umidità.
Se tutti i passaggi vengono rispettati ed eseguiti correttamente non vi è alcun rischio di distacchi o decementazioni.

In alcuni casi, laddove è necessario incrementare lo spessore dello smalto del dente naturale o chiudere degli spazi, è possibile incollare le faccette senza limare il dente. In questi casi non è necessario somministrare l’anestesia.

In altri casi, in cui  bisogna modificare la forma dei denti originali, è necessario asportare una parte dello smalto e a volte della dentina fino a spessori di circa 1mm solo sulla superficie esterna, solo in questi casi l’anestesia è necessaria.

In ogni caso una volta che le faccette dentali sono cementate, non rimane alcuna sensibilità.

Il restauro estetico può essere considerato dunque una protesi dentale fissa.

Come sono fatte le faccette dentali?

image001

Quanto sono spesse le faccette dentali?

 

image005

 

Lo sbiancamento dentale professionale

 

image007

 Tutto ciò che può macchiare una camicia bianca,

può macchiare un dente

Lo sbiancamento dentale professionale sui denti naturali dà ottimi risultati, è piacevole da eseguire come un trattamento di bellezza e il risultato è immediato e visibile: un bel sorriso spontaneo e naturale!

Prima di effettuare lo sbiancamento dei denti è indispensabile effettuare una pulizia dei denti professionale.

Ovviamente è assolutamente necessario capire e definire prima del trattamento quali siano le aspettative del paziente per valutare se il risultato sperato possa essere effettivamente realizzato.In alternativa possono essere considerate altre soluzioni di odontoiatria estetica (ad esempio le faccette dentali).

Perché scegliere uno sbiancamento dei denti professionale?

In clinica utilizziamo prodotti sicuri senza perossido di idrogeno o di carbammide, adatti anche a pazienti con gengive sensibili, attivati da una particolare luce fredda, a led.

Se tutto il protocollo viene rispettato, la prestazione odontoiatrica dello sbiancamento dentale non presenta alcun rischio è duratura ed è monitorata dall’igiene, con controlli e richiami adeguati al singolo paziente.

Per mantenere il risultato dello sbiancamento dei denti , in genere, consigliamo una seduta di sbiancamento dentale professionale ogni anno, abbinata ad un’accurata e costante igiene orale quotidiana con prodotti specifici, ed un controllo ogni 6 mesi.

La visita per valutare il vostro sbiancamento è gratuita.

 

Ornare i denti con gioielli: Il brillantino dentale.

Il brillantino dentale, generalmente, è un piccolo cristallo che può avere diverse forme e colori. Esso viene applicato sulla superficie esterna del dente, in genere su uno degli incisivi laterali superiori.

image015

Mettere un brillantino sul dente non è dolorosoperché l’applicazione del cristallo prevede una procedura adesiva che prevede la mordenzatura dello smalto nella zona di adesione. Tale procedura mini invasiva è la stessa che si esegue quando si montano gli attacchi dentali di un trattamento ortodontico.

Come viene applicato il brillantino dentale?

Il procedimento è semplice, ma è importante che sia eseguito correttamente in uno studio dentistico professionale: dopo aver pulito e isolato il dente con una diga di gomma, il brillantino viene incollato sulla superficie del dente con un composito fluido specifico che, dopo essere stato foto polimerizzato garantisce la durata e la stabilità nel tempo dello strass.

Durata e Rischi correlati

Anche se spesso i centri estetici offrono il servizio di applicazione di ornamenti ai denti, consigliamo di rivolgersi a professionisti che operano in studi dentistici. Un odontoiatra esperto infatti, oltre ad operare in un ambiente igienicamente idoneo e ad utilizzare strumenti sterilizzati, conosce alla perfezione l’anatomia del dente e riesce facilmente ad evitare possibili danni alla superficie dello smalto.

Nel caso in cui si decida di rivolgersi ad altre professionalità per applicazione di uno strass sul dente è bene sapere che c’è la possibilità di incorrere in alcuni rischi come il danneggiamento dello smalto, contrazione di malattie infettive a causa di strumenti non ben sterilizzati, ingestione o inalazione del brillantino, nessuna copertura assicurativa in caso di danni durante l’applicazione, distacco precoce.

Il brillantino applicato da un odontoiatra può infatti durare anche diversi anni, mentre quelli messi da persone non competenti possono staccarsi anche dopo pochi giorni.

Se ci si stanca del brillantino al dente, basta rivolgersi al professionista che lo ha applicato che in poco tempo può rimuovere lo strass in tutta sicurezza garantendo la salute del vostro sorriso.

 

Qualche viso noto prima e dopo l’odontoiatria estetica con faccette dentali:

clooney image015 image019 image021 image022 image023

 

Tag:, ,