Quali sono le conseguenze sulla salute quando mancano uno o più denti?

L’edentulismo, cioè la mancanza totale o parziale dei denti, comporta conseguenze che non hanno a che vedere soltanto con il lato estetico della nostra persona.  Poiché può avere conseguenze in maniera più o meno grave anche sulla nostra salute generale .

Il paziente edentulo, a cui mancano uno o più elementi dentali, deve informarsi bene e con un approccio spesso multi disciplinare di più medici specialisti sul suo caso specifico.

Le riabilitazioni complesse per edentulia parziale o totale vanno esaminate con un approccio globale che parte dalla salute del paziente, dalle cause che hanno generato la perdita dei denti, per procedere poi con piani di cura globali che tengano in considerazione tutti questi fattori al fine di assicurare un risultato predicibile e duraturo.

Le specialità odontoiatriche indispensabili sono:

Nella nostra clinica tutti gli odontoiatri specialisti lavorano anche in staff quando necessario, in riabilitazioni orali complesse, per offrire una prestazione odontoiatrica di sicuro successo.

Malocclusione dentale  sintomi e rimedi

Quando uno o più denti vanno perduti, infatti, si verifica spesso che i denti vicini si spostino, rendendo concreto il pericolo di una malocclusione dentale.

Estrazione dentale

Perdita di osso e di stabilità dei denti

I cambiamenti che interessano la giuntura mascellare potrebbero dare luogo all’insorgenza di dolori ai muscoli facciali, che per giunta sono soggetti ad aggravarsi con il passare del tempo, ma non escludiamo l’importante e pericolosa perdita di massa ossea, che potrebbe drasticamente diminuire le probabilità di restaurazione.

rigenerazione per aumento osseo

Aumento di osso con terapie autologhe PRGF estremamente efficaci (osso Geistlicht con patentino e lotto)

Tra le conseguenze della mancanza dei denti sono da annoverare anche la modificazione della struttura del viso e le difficoltà di pronuncia, che potrebbero far diminuire le probabilità di interazione con le altre persone nel contesto sociale.

Riassorbimento osseo

Riassorbimento osseo

La perdita dei denti poi, minando sensibilmente la funzione masticatoria, crea diversi problemi al nostro organismo anche in fase di digestione, perché il cibo non correttamente masticato che arriva nello stomaco rischia di sovraccaricarlo e non gli consente di svolgere al meglio le sue funzioni.

Malocclusioni dentali e mal di testa

C’è poi da sottolineare lo strettissimo legame esistente tra malocclusioni dentali e mal di testa: non di rado, infatti, le arcate incomplete non permettono un’uniforme distribuzione delle tensioni, fatto che compromette inevitabilmente lo stato delle articolazioni.

Ad essere colpita in modo particolare dalle gravi conseguenze che si verificano a causa delle malocclusioni è l’articolazione temporo-mandibolare (ATM), che è l’articolazione che svolge la funzione di unire il cranio alla mandibola.

Il legame intercorrente tra muscolidentimascelle e sistema nervoso è dunque molto più stretto di ciò che si potrebbe sospettare, e perciò, anche per quel che riguarda il problema di mal di testa persistenti, è molto utile l’intervento del dentista, che dovrà tempestivamente procedere alla sostituzione dei denti mancanti.

La nostra clinica offre soluzioni efficaci e definitive alla mancanza di denti che aiutano a risolvere i problemi di salute ad esso legati.

image007-e1497530357685-min

Riabilitazione protesica ultimata

Il concetto di riabilitazione protesica, più o meno complessa, può essere visto, nella sua parola “riabilitazione” come la soluzione ad una “menomazione” e quindi anche la perdita di un solo dente (esclusi quelli del giudizio, che mai devono essere sostituiti se persi) può rappresentare una seria difformità dalla fisiologia della bocca e quindi un sicuro problema di salute.

 

 

Rimettere quel singolo elemento significa prevenire tutta una serie di possibili conseguenze negative per la bocca.

Immaginiamo che sia andato perso un primo molare inferiore sinistro perché le cure non sono state sufficienti a compensare la mancanza di sintomatologia dolorosa (patologie “silenti”), la trascuratezza ed gli eventuali ritardi con cui una persona è corsa ai ripari.

Se non si provvede rapidissimamente a rimpiazzare il dente estratto con un sistema almeno inizialmente provvisorio, possono esserci le seguenti conseguenze:

  1. I denti limitrofi, quello dietro e quello avanti, si spostano, e nello spostamento si inclinano.
  2. Il dente antagonista scende o sale, comunque estrude, cioè si alza o si abbassa perché gli manca uno “stop” inferiormente o superiormente, ossia il dente antagonista;
  3. Per rimettere a posto questa architettura sovvertita, quando in un secondo momento si deciderà di rimpiazzare il dente, sarà necessario un trattamento ortodontico (apparecchio dentale) per raddrizzare e rimettere a posto la zona;
  4. Se non si agisce, questi spostamenti possono estendersi  piano piano nei mesi successivi (già nel giro di un anno o due, a seconda dei casi) a buona parte della dentatura.
  5. Se tutti i denti si spostano, l’occlusione diventa irregolare ed asimmetrica, i perdono i centri di simmetria e si creano interferenze occlusali, quindi si sommano i danni estetici e quelli funzionali.

Anche solo la perdita di un molare inferiore può così portare a un danno estetico, sia diretto (si vede quando si sorride, anche se sta dietro) sia indiretto (tutti questi probabili spostamenti).

Danni alla masticazione

C’è poi il danno masticatorio: moltissimi pazienti non si adattano alla mancanza di un solo dente, e cominciano a privilegiare una masticazione unilaterale: mangeranno poco a sinistra o a destra e sovraccaricheranno la destra o la sinistra. Questo a sua volta comporterà ulteriori conseguenze:

  • Favorisce gli spostamenti dei denti
  • Crea un grave danno igienico (la parte meno usata si sporca molto di più, è difficile da pulire, si accumula tartaro e quindi a lungo andare si rovinano le gengive, si ritira l’osso dei denti sia di destra che di sinistra, gli uni perchè lavorano troppo, gli altri perchè lavorano troppo poco ed hanno questi accumuli patologici, eccessi di placca e tartaro ed alla fine, dopo decenni di questa situazione, tutti i denti si allenteranno e si perderanno molto più precocemente di quello che sarebbe stato senza queste complicazioni derivanti dalla perdita di un solo dente)
  • Si crea un serio danno alla articolazione temporo mandibolare e al sistema neuromuscolare con ulteriore danno anche estetico (asimmetria del volto e dei muscoli del volto per ipertrofia della parte che lavora di più) , ma principalmente un danno articolare (che appunto nel caso descritto è a sua volta la somma del trauma articolare della masticazione unilaterale o prevalente monolaterale con la serie di precontatti che si possono creare con gli spostamenti ed inclinazioni non corrette);

Quando si creano questi disturbi cranio mandibolari, notiamo la presenza di una serie di disturbi molto fastidiosi: cefalee ricorrenti, dolore alla articolazione, perdita dell’equilibrio posturale con mal di schiena, artrosi cervicale, dolori alla schiena, dolori e tensioni muscolari, asimmetrie del corpo, anche inestetiche, dolori alla masticazione diffusi e con difficoltà di alimentazione.

Più semplicemente, l’allentarsi dei denti per la mancanza di un elemento, può portare ad una alterazione dei punti di contatto fra i denti, un accumulo di placca e residui di cibo e quindi poi, oltre a quanto descritto, si può sviluppare anche la carie. Poi bisogna vedere quante e quali delle conseguenze descritte possono accadere e c’è anche il fattore tempo ed il fattore intensità dei problemi. Quindi vediamo, come sopra descritto, che anche la perdita di un solo dente può comportare diverse conseguenze e, per questo motivo, il dente perso va rimpiazzato al più presto.

Ovviamente il piano di cure viene integrato, a seconda del caso e se necessario, da cure pre protesiche quali la parodontologia e l’igiene, l’analisi gnatologica dell’occlusione, la chirurgia orale pre implantare per rialzi di seno o mancanza di osso, le tecniche di ansiolisi quali la sedazione cosciente, sulla base di un accurato studio del caso (Rx endorali, Panoramica e Dentascan3D nei casi complessi, fotografie attuali e passate del paziente, EASYSHADE che consente di determinare il colore dei denti rapidamente senza possibilità di errore, modelli di studio, riproduzioni in gesso delle arcate dentarie messe in articolazione tra loro come nella realtà, una attenta valutazione parodontale, l’anamnesi generale del paziente e se occorre anche analisi diagnostiche specifiche e personalizzate)

Come vincere la paura del dentista

Tecniche di rilassamento per la gestione dell’ansia e della paura del dentista, sostegno, ansiolisi con protossido di azoto o sedazione cosciente.

Quindi il significato di “riabilitazione” è ora ben chiaro, come per certo che i benefici di avere la bocca in perfetto ordine sono molteplici.

La “formula” dentale di cui siamo dotati deve essere completa, ci devono essere tutti i denti e devono ingranare, combaciare perfettamente fra loro per poter durare a lungo senza problemi. La Natura ha voluto così e visto che è possibile sistemare le cose, bisogna ripristinare forma e funzione.

Se riusciamo ad ottenere questo, avremo in sintesi due grandi benefici:

  • uno immediato, nella masticazione e nell’estetica
  • uno a lungo termine, nella prevenzione di problemi più importanti evitando un degrado complessivo della bocca, delle gengive, delle strutture neuromuscolari annesse, fino ai distretti corporei più lontani, come descritto, nella postura e nella stabilità.

Di seguito un bel caso di riabilitazione: foto a sinistra da giovane e dentatura naturale, foto a destra attuale con protesi.

Riabilitazione protesica con protesi removibile arcata inferiore e superiore

Riabilitazione protesica con protesi removibile arcata inferiore e superiore

 
 

 

Ogni persona è unica e presenta una situazione clinica differente, che va valutata in tutti i suoi aspetti. Siamo consapevoli di quanto sia importante avere un’idea chiara e dettagliata dei costi prima di intraprendere una qualunque cura dentale o medica in generale; proprio per questo motivo presso la nostra clinica la Visita Dentale di controllo o prevenzione è Senza Impegno e Gratuita.

E’ l’atto medico fondamentale per avere chiara la propria situazione in merito alla salute orale e alle cure necessarie per ripristinarla. Puoi fissare un Appuntamento ed un medico odontoiatra specialista potrà valutare il tuo caso specifico, illustrandoti il tuo Piano di Cura Personalizzato.

Relativi costi e soluzioni di pagamento ti verranno ampiamente descritti in sede di visita, naturalmente senza alcun impegno da parte tua. Clicca il bottone qui sotto, Invia la tua Richiesta di Prenotazione e Verrai ricontattato dal nostro personale di reception.