Chiamaci allo 011.205.93.71 Via Nicola Porpora 61, 10154 Torino
Open hours: Lun-Ven: 9:30 - 19:30 - Sab: 9:30 - 13:30
Close
Chiamaci allo 011.205.93.71

Se due o più denti sono mancanti, i denti restanti possono assumere posizioni errate e può verificarsi una perdita ossea a livello mascellare. Dal punto di vista sia funzionale che fisiologico, è necessario colmare queste lacune il prima possibile. Con una protesi dentale removibile o con un ponte su impianti.

 

1. Con una protesi dentale removibile

quando l’edentulia non è totale, ma parziale, progettiamo delle protesi dentali parziali removibili. In questo caso potete vedere uno scheletrato e una protesi dentale parziale a ritenzione osteo mucosa.

Le protesi scheletrate sono costituite da una parte metallica, da una parte in resina e da denti preformati o individualizzati in resina, in composito o in ceramica. L’ancoraggio della protesi è costituito dai denti residui (valutandone la perfetta salute), mentre il supporto è fornito dai denti e dalla cresta alveolare edentula (senza denti).

Come tutti i dispositivi protesici l’obiettivo della protesi dentale rimovibile parziale non si può limitare alla mera sostituzione delle strutture mancanti, ma ha l’obbligo di favorire la preservazione e la salute di tutti gli elementi del sistema masticatorio, dai denti residui alle creste edentule, dalle articolazioni ai muscoli masticatori. A tal fine è necessario che la diagnosi, lo studio del caso, la progettazione e l’esecuzione del manufatto siano effettuati alla luce di conoscenze cliniche ed odontotecniche specifiche e con la massima cura.

Scheletrato con ganci

Scheletrato con ganci

protesi parziale ponte su impianti - scheletrato con ganci 2

Consiglio per i portatori di scheletrati: non forzare l’ inserzione o la rimozione della protesi, spingerla sempre fino in fondo con le dita e non con la chiusura dei denti.

Protesi dentale rimovibile parziale

Protesi dentale rimovibile parziale

 

protesi parziale ponte su impianti - Protesi dentale rimovibile parziale 2

 

Le protesi dentali parziali removibili flessibili, una soluzione diversa per le vostri protesi rimovibili provvisorie

 

Protesi dentali parziali removibili flessibili

Protesi dentali parziali removibili flessibili

 

 

Resistente all’umidità, alle macchie, metal-free, biocompatibile, flessibile, è praticamente indistruttibile. Materiale in resina termoplastica, chiara, ipoallergenica. Si fonde con i colori intorno al dente e alla gengiva, quindi non è necessario prendere una tonalità.

Una protesi parziale transitoria nasce per servire come protesi temporanea alla quale saranno inseriti come denti naturali, i denti persi. Alla fine sarà sostituito dopo che si sono verificati i cambiamenti desiderati nel tessuto post-estrattivo.

Indicazioni

Sostituzione di dentatura mancante
Sostituzione durante l’integrazione dell’impianto. E’ un ponte tra una situazione temporanea ed una a lungo termine.

E’ un‘opzione di trattamento, quando vi sono pochi denti naturali rimanenti o sono mobili

E’ anche parziale
E’ anche parziale unilaterale

Può essere una protesi parziali ibrida
E’ comunque una protesi rimovibile, non fissa.

Ha la capacità di stabilire la dimensione verticale desiderata per successive protesizzazioni o implantologia

E’ confortevole da indossare in bocca

La protesi è flessibile e grazie alla sua estrema leggerezza non causa riassorbimento osseo, aderisce alla mucosa ed è comodo da indossare.

Sono materiali che si possono ritoccare, rifinire, e lucidare come la resina tradizionale.

 

 

2. Colmare le lacune in modo permanente con una una soluzione implantare di qualità.

Il vantaggio di un ponte su impianto è che i denti circostanti sani rimangono intatti. Ciò contribuisce a migliorarne la prognosi a lungo termine e conservare l’osso mascellare. Inoltre l’impianto funge da supporto per la corona implantare, trasmettendo le forze di masticazione alla mascella e contrastando il riassorbimento osseo.

 

Prima e dopo il trattamento-implantare in mancanza di tre elementi dentali ponte su due impianti

Prima e dopo il trattamento-implantare in mancanza di tre elementi dentali ponte su due impianti

Vantaggi:

L’impianto diventa parte integrante dell’organismo

Le protesi dentarie, anche le migliori, sono sempre un corpo estraneo che richiede molte cure. Un impianto dentale invece è semplicemente una radice artificiale, che guarendo si fonde con l’organismo del paziente, comportandosi come una radice naturale. Non solo, ma funzionalità e aspetto visivo vanno di pari passo: un restauro implantare assomiglia in tutto e per tutto a un dente naturale, non ci sono differenze visibili e non necessita di cure specifiche. Gli impianti trasmettono le forze di masticazione all’osso mascellare, cosa che non avviene se mancano i denti o se è stata inserita una protesi tradizionale. In assenza di queste forze, l’osso può gradualmente ritirarsi, modificando cosi nel tempo i tratti del viso.

La terapia implantare: un approccio sicuro, moderno e convalidato

L’implantologia ha da tempo superato la fase sperimentale. Si tratta di una tecnica odontoiatrica ampiamente consolidata e all’avanguardia, verificata da testi scientifici da decenni, e impiegata in tutto il mondo da chirurghi e odontoiatri qualificati. Questa tecnica offre oggi la possibilità di trattare la maggior parte dei casi. Secondo i risultati di un sondaggio condotto in Germania, 98% dei pazienti intervistati si è dichiarato” soddisfatto” o “molto soddisfatto” del proprio impianto.  1 Riegl Risultati di studio del 2009, Germania, su oltre 10 000 pazienti

Dal momento che ogni procedura chirurgica comporta rischi potenziali, il paziente deve sempre consultare un odontoiatra professionista implantologo per valutare se la terapia implantare può essere impiegata nel suo caso specifico valutando gli esami diagnostici previsti per gli interventi di implantologia.

TRATTAMENTO DI PIÙ DENTI SU IMPIANTO

Passione, studio e applicazione di uno staff medico d’eccellenza per cure e risultati affidabili, predicibili e garantiti, per questa arte odontoiatrica.

Scopri di più sulle soluzioni implantari e removibili >