Chiamaci allo 011.205.93.71 Via Nicola Porpora 61, 10154 Torino
Open hours: Lun-Ven: 9:30 - 19:30 - Sab: 9:30 - 13:30
Close
Chiamaci allo 011.205.93.71

Autentica Arte Dentaria

Chi è e cosa fa l’ odontoiatra protesista

  • Valuta la vostra occlusione , lo stato dell’articolazione temporo mandibolare, la dimensione verticale occlusale , la deglutizione e il bruxismo, lo stato del  parodonto, la tinta dei  denti, la loro forma, la funzionalità, l’estetica, la  resistenza al carico masticatorio che deve avere la protesi secondo il vostro stile di vita
  • Programma gli incontri da 30/45 minuti ( presa di impronte, con scanner o tradizionali, realizzazione del  provvisorio ed eventuale monconizzazione e posizionamento del provvisorio, presa di impronte di precisione,  prova metallo, prova biscotto – quando necessaria- , prova masticatoria
  • Realizzazione della protesi definitiva, cementazione provvisoria, poi definitiva  e controllo
  • Se necessario eseguiamo uno studio del caso completo prima di realizzare il progetto protesico
  • Utilizza molti materiali in clinica, per esempio da noi riteniamo che per le impronte  migliori siano della 3M
  • Cede la sua conoscenza  immateriale (studi e formazione continua)  e la sua capacità manuale di lavorare sul manufatto , dalle impronte a tutti i vari passaggi e sceglie il materiale più idoneo per la vostra protesi insieme a voi, dalla resina, alla zirconia prettau. Tutte le possibilità vi vengono prospettate
  • Organizza la realizzazione del manufatto con il laboratorio odontotecnico e valuta per tutti i passaggi la biocompatibilità, la congruità, l’eccellenza e al termine la previsione di massima  durata
  • Firma le certificazioni di conformità che vi vengono consegnate
  • Si assume la responsabilità di quanto realizzato
  • Organizza i vostri richiami di controllo e la vostra formazione ed educazione all’ igiene con il supporto dell’igienista

Che protesi realizziamo ?

  • Protesi removibili, fisse, miste o provvisorie flessibili trasparenti, tutte sia parziali che complete
  • Tutte le protesi a vostra disposizione, sono certificate da laboratori di alta qualità italiani. Funzionalità ed estetica per tutti, a seconda dei vostri desideri e dello stile di vita.
  • La garanzia sulle protesi fisse (sia su denti naturali che su impianti) è di 5 anni, valida solo nel caso in cui il paziente si presenti alle visite semestrali e metta in pratica tutti i consigli forniti dall’ odontoiatra.
  • La protesi removibile ha una garanzia di 5 anni (escluse le ribasature annuali ed eventuali danni causati da imperizie poste in essere dal paziente); anch’essa valida solo se vengono rispettate le condizioni già specificate per le protesi fisse. La stessa garanzia viene applicata alle corone.

Eseguiamo inoltre tutte le prestazioni di manutenzione: cambio ganci, aggiunta denti, ribasature dirette e indirette, riparazioni, igiene e sterilizzazione della protesi. Per informazioni scientifiche www.antlo.it

Le protesi removibili

 

La protesi removibile a sostegno osteo mucoso completo
La protesi removibile a sostegno osteo mucoso completo
Protesi Removibili a sostegno osteo mucoso parziale
Protesi Removibili a sostegno osteo mucoso parziale

 

La protesi removibile stabilizzata da otk o locator su denti naturali o su impianti con o senza barra

La protesi removibile stabilizzata da otk o locator
La protesi removibile stabilizzata da otk o locator

 

Lo scheletrato con ganci normali o ganci estetici

 

Lo scheletrato con ganci normali o ganci estetici
Lo scheletrato con ganci normali o ganci estetici

 

Tutte le protesi provvisorie e post estrattive anche in resina termoplastica trasparente flessibile

 

protesi provvisorie in termoplastica trsaparente
protesi provvisoria termoplastica
protesi provvisoria termoplastica
mantenitore di spazio post estrattivo

La protesi fissa : La Corona in Zirconia

Vantaggi: 
  • L’ossido di zirconio è molto leggero ma estremamente resistente. Le corone in zirconio sono resistenti il 50% in più di corone in ceramica senza metallo, paragonabili alla durezza dell’acciaio e alla biocompatibilità del titanio.
  • La Zirconia ha il colore bianco e superficie particolarmente liscia, queste caratteristiche favoriscono un’ottima estetica.
  • Le corone in zirconio limitano l’adesione della placca batterica, non causano nessun tipo di allergia.
  • L’ossido di zirconio non è trasparente alla luce, a differenza della ceramica pura, pertanto è adatto a ricoprire i denti che sono diventati grigi e conferisce alle protesi dentali un aspetto più luminoso e naturale che comporta una perfetta integrazione nel sorriso dei pazienti.
  • La corona in zirconio possiede anche una bassa conducibilità termica, perchè senza parti metalliche. Permette quindi di mangiare cibi caldi e freddi senza provare sensazioni spiacevoli causate dalla temperatura. Oltre a tutto questo è estremamente estetica perché anche in caso di recessione gengivale non si vede il filo metallico dell’interno corona

Corona in zirconia- protesi fissaIl futuro dell’odontoiatria estetica non può essere immaginato senza l’utilizzo delle corone in zirconio, ecco perciò che in tante cliniche dentali moderne come la nostra si usa già questa tecnica, e la popolarità dello zirconio crescerà nel tempo.

Ovviamente abbiamo una vasta gamma di ottime corone che a seconda delle vostre necessità funzionali ed estetiche, e alla vostra disponibilità economica, possono rispondere ad ogni esigenza.

Tutte con certificato di garanzia di 5 anni.

Per protesi fisse si intendono anche le protesi circolari avvitate su impianti chiamate Toronto Bridge, progettate dapprima con un dispositivo provvisorio e poi definitivo, con una barra interna in titanio in unica fusione, affinchè la protesi risulti assolutamente passiva una volta avvitata agli impianti.

La protesi infatti non deve avere nessun movimento alla masticazione di torsione, per non esprimere alcuna forza sugli impianti osteointegrati, nessun precontatto, essere assolutamente funzionale ed esteticamente perfetta.

 

Protesi fisse avvitate su impianti:

 

protesi fissa avvitata su impianti
Barra interna in titanio

 

Protesi con Flangia Gengivale:

È consigliata quando il paziente presenta un riassorbimento osseo importante. La gengiva finta aiuta infatti a riequilibrare i rapporti tra denti e gengiva: per un paziente che ha estratto tutti denti di un’arcata, oltre a perdere l’osso, perde anche il tessuto gengivale quindi non mettere la gengiva in ceramica o resina porterebbe inevitabilmente ad avere denti troppo lunghi e quindi antiestetici; in questi casi la protesi con gengiva non è obbligatoria, ma è a discrezione del paziente per migliorare l’estetica dietro consiglio dell’implantologo protesista.

 

Protesi con flangia gengivale
Protesi con flangia gengivale
Protesi Senza Flangia Gengivale:

È consigliata in presenza di un sorriso gengivale, quindi quando un paziente scopre molto la gengiva sorridendo oppure quando non vi è riassorbimento osseo e il paziente non gradisce avere la gengiva finta.

E’ da considerare però che porta ad avere denti leggermente più lunghi.

Inoltre, essendoci più spazi fra protesi e gengiva si possono fermare più spesso residui alimentari, che una buona igiene orale con utilizzo di superfloss e idropulsore può eliminare.

Il dentista implantologo protesista vi consiglierà per il meglio.

Ogni paziente viene inserito in un programma di controlli regolari gratuiti e di igiene per mantenere la vostra protesi nel tempo nel miglior stato possibile, il più a lungo possibile.

Pulizia della protesi con Synpro Renfert:

protesi senza flangia gengivale

 

 

 

L’articolatore per avere protesi superiori e inferiori congrue

Che ruolo ha uno strumento come l’articolatore nella pratica odontotecnica?

L’articolatore è lo strumento attraverso il quale si studiano tutte le procedure riabilitative: presenta certamente dei limiti nella riproduzione delle funzioni masticatorie, ma permette di eseguire le riabilitazioni occlusali in maniera più organica e funzionale.

Il primo scopo di un articolatore è quello di correlare il modello inferiore al modello superiore nella posizione di riferimento: ciò non vuol dire che l’occlusione sia limitata a questa posizione, ma questo rapporto statico deve essere stabilito prima di passare a determinare funzioni dinamiche la cui accuratezza dipende sempre da un corretto punto di partenza.

Articolatore- protesi mobili e fisseOgni articolatore che accetti il montaggio dell’arco facciale ci aiuterà a soddisfare un altro importante requisito della pianificazione del trattamento, quello del piano occlusale ideale, con particolare riguardo al piano incisale dei denti anteriori e con i risvolti facilmente immaginabili che ne possono derivare negli aspetti della gestione estetica del caso.

Un altro scopo dell’articolatore è quello di poter riprodurre, dopo averla determinata in cavo orale, la guida anteriore che è di gran lunga la determinante dinamica dominante. Il tragitto di protrusiva e le escursioni medio e latero-trusive vengono nella maggior parte dei casi attraverso i modelli della guida anteriore corretta, registrati in un materiale resinoso su un piatto piano anteriore. Insieme ai percorsi anteriori i percorsi condilari, dopo la loro determinazione sul paziente, una volta trasferiti sulla parte posteriore dell’ articolatore, se correttamente riprodotti, forniranno traiettorie limite ai tragitti dentali.